Anatomia dell’andanza in “Piccoli versi” di Caterina Martino

  È uscito in settembre per i tipi de L’Erudita (Roma 2022) Piccoli versi di Caterina Martino, una poeta arbereshe di nascita e umbra di adozione. Nel titolo della sua raccolta si può cogliere una dichiarazione di poetica che sembra rimandare a una dimensione minimalista. Nei testi, infatti, non mancano situazioni/oggetti che ricordano la quotidianità: […]

Leggi di più… from Anatomia dell’andanza in “Piccoli versi” di Caterina Martino

I paràule di tatarànne (Le parole degli antenati) di Grazia Stella Elia

  Nell’introduzione sull’uso e il significato dei dialetti, l’Autrice conclude «La lingua primaria (il dialetto) è, a tutti gli effetti educazione sentimentale. E’ destino delle parole ‘camminare’, fare strada, allontanarsi e talvolta non ritornare. La loro perdita ci rende più poveri.» La silloge è tutta una spiegazione e un’asseverazione di questo pensiero: in essa le […]

Leggi di più… from I paràule di tatarànne (Le parole degli antenati) di Grazia Stella Elia

“Passionis” di Sergio Cicalò

  La silloge Passionis – Passioni di Sergio Cicalò inizia con un’interrogazione che va ad approfondire il significato del linguaggio in un contesto di suoni consonantici e onomatopeici, tra allitterazioni e rimandi fonici, sottoponendo il lettore a soffermarsi per riflettere il valore del messaggio, di ogni messaggio, poetico: “Ita ingùrti’ de sa bòxi su siléntziu” […]

Leggi di più… from “Passionis” di Sergio Cicalò

Tavola rotonda P.P. Pasolini ed Achille Serrao, poeti delle periferie

Il Festival di Poesia dialettale Altre lingue, nel centenario della nascita del poeta P.P. Pasolini (1922-1975) e nel decennale della scomparsa del poeta Achille Serrao (1936-2012) svoltosi a Roma nel teatro Fortezza Est di via Laparelli, si è aperto il 14 ottobre 2022 pomeriggio, dopo saluto di Paula Gallardo Serrao e l’introduzione del conduttore Vincenzo Luciani con […]

Leggi di più… from Tavola rotonda P.P. Pasolini ed Achille Serrao, poeti delle periferie

Scappata di bocca

  Ponendo programmaticamente a tema, già a partire dal titolo, la stessa scrittura poetica in dialetto, il terreno e il tempo di una sua possibilità, in Provi di lingua matri, Edizioni Novecento 2019,  Maria Gabriella Canfarelli si confronta per la prima volta con la materia oscura di uno specchio che, non senza ostinazione, e lungamente, […]

Leggi di più… from Scappata di bocca

Giuseppe Rosato. Sentire il tempo, Tra véje e sonne.

  Un andamento colloquiale dal sapore intimo nell’amorosa corrispondenza in versi tra l’uomo e il tempo dell’esistenza – quella operosa, piena di sensibilità di un intellettuale prestigioso, Giuseppe Rosato, attivissimo in diversi ambiti della nostra letteratura. In Tra véje e sonne, libro di versi scritto in dialetto lancianese (Carabba, 2021, collana Diramazioni diretta da Giovanni […]

Leggi di più… from Giuseppe Rosato. Sentire il tempo, Tra véje e sonne.