Ombrie di Lilia Slomp Ferrari

L’ombra, nell’immaginario collettivo, è assenza di luce, negatività, inquietudine, presenza indefinita e spesso incomunicabile. Nel mito o nelle religioni, l’ombra esprime una realtà al di fuori del mondo dei viventi- degli “illuminati” di coloro che usano la mente e la razionalità- e spesso comunica un vissuto ultrasensibile o il destino ultimo dell’uomo, dal quale mette […]

Leggi di più…

La vôs de’ vent, poesie in dialetto romagnolo di Marino Monti

L’ottavo libro di versi dell’autore forlivese Marino Monti (1946), fedele in tutta la sua opera in versi alla parlata natia della località di San Zeno di Galeata, marca inequivocabilmente un percorso di pazienza e di coerenza. Un percorso di fedeltà a motivi, temi e stilemi, e un percorso di affinamento costante della parola nel laboratorio […]

Leggi di più…

Turchin, poesie zeneixi di Alessandro Guasoni

Nato a Voltri nel 1958, Alessandro Guasoni è sempre vissuto nel ponente genovese. Scrive dal 1973 in lingua genovese. Ha pubblicato diversi libri di poesia e prosa, tra cui: A poula e a luna, 1997; Antegoe, 2005; Grammatica genovese in tasca (con F. Toso), 2010. “L’azzurro è quel ritaglio di chiarore che vedi tra i […]

Leggi di più…

Dell’incanto e del dolore in Bestiario dell’istante di Maria Grazia Cabras

Restare abbagliati, sorpresi, è dir poco. Maria Grazia Cabras, autrice di un libro di versi dal singolarissimo titolo Bestiario dell’istante (Roma, Edizioni Cofine, 2017) scritto in duas limbas (sardo-nuorese e italiano) già dalla prima sezione, All’Aperto, presenta uno spazio animato, un esterno pullulante di voci, battiti, palpiti di vita e sogni letargici delle creature animali, […]

Leggi di più…

Le ultime novità di Edizioni Cofine

Ecco tutte le ultime novità di Edizioni Cofine. Qui di seguito, il link di una scheda, con sinossi dell’opera, notizie biobibliografiche degli autori, alcuni testi. Da ultimo le modalità per l’acquisto dei libri.   Là dove il periplo si chiude Poesie 1983-2016 di Roberto Pagan Poeti nei dialetti dell’Umbria fra Novecento e Duemila. Antologia di […]

Leggi di più…

Due appuntamenti con la poesia di Roberto Pagan e Vincenzo Luciani

Due interessanti appuntamenti con la poesia a Roma il 28 settembre 2017 in via Ruini/viaFranceschini a L’Arte nel Portico a Colli Aniene si terrà la presentazione dell’ultimo libro bilingue Straloche/Traslochi di Vincenzo Luciani. Il libro, anzi l’Aperilibro di Luciani raccoglie alcune poesie inedite in italiano e in dialetto garganico di Ischitella. Il volumetto sarà presentato […]

Leggi di più…

Giannangeli poeta del popolo

 Nato a Raiano (AQ) nel 1923, il Prof. Ottaviano Giannangeli ha assorbito sin dall’infanzia umori, fragranze e sonorità della Valle Peligna. Allievo a Firenze del critico Giuseppe De Robertis e del filologo Bruno Migliorini, egli ha dedicato alacremente la sua vita all’insegnamento, dapprima nelle scuole di tutto Abruzzo per poi approdare all’Università di Pescara. Stimato […]

Leggi di più…

La forma della Malingonìa di Dante Ceccarini

Domenica 1 ottobre 2017 presso la chiesa di San Michele Arcangelo a Sermoneta (LT) si è svolta la presentazione del libro libro di poesie (in dialetto sermonetano e traduzione in italiano) dal titolo La forma della Malingonìa di Dante Ceccarini. È stato un bellissimo pomeriggio al quale hanno preso parte molti amici, appassionati di poesia […]

Leggi di più…

Due giornate più una per Achille Serrao

Saranno due (più una) le giornate dedicate quest’anno ad Achille Serrao (1936-2012) nella ricorrenza delle date della scomparsa (il 19 ottobre) e della nascita (20 ottobre) del grande poeta.   Giovedì 19 ottobre 2017 ore 17-19, presso la Sala "Achille Serrao" della Biblioteca Gianni Rodari in via Tovaglieri 237/a, a Tor Tre Teste, il prof. […]

Leggi di più…

Achille Serrao e Ferdinando Falco Poeti di Periferie

Il mio incontro con Achille Serrao  Ho conosciuto Achille Serrao nel gennaio del 1999, viaggiando assieme con la sua auto (consigliato da Cosma Siani) alla volta di San Marco in Lamis (FG) dove si tenne un Convegno sulla Poesia dialettale pugliese nel quale egli era relatore (vedi Periferie n. 9 genn./marzo 1999). Da allora stringemmo […]

Leggi di più…

Straloche/Traslochi di Vincenzo Luciani

Straloche/Traslochi di Vincenzo Luciani è una raccolta di testi poetici in dialetto di Ischitella (paese d’origine dell’autore in provincia di Foggia) ed in lingua italiana, con qualche innesto testuale persino in romanesco e in piemontese; cosa che denuncia, nel pensiero dell’autore, da una parte, l’ovvietà, nella scrittura letteraria, di una convivenza di idiomi differenti e. […]

Leggi di più…

I traslochi di Vincenzo Luciani

 In italiano e in dialetto garganico di Ischitella l’ultima raccoltina di Vincenzo Luciani: filastrocche e poesie-pensiero, interrogativi e narrazioni, passato e presente e una domanda: il domani? Eccolo il punto. Traslochi odierni (la propria casa ceduta al figlio), straloche di ieri e dell’altro ieri – il paese e poi Torino e poi Roma -. E, […]

Leggi di più…

Poeti nei dialetti dell’Umbria fra Novecento e Duemila di Francesco Piga

   In un’edizione agile alla lettura, dai contenuti ben approfonditi e documentati con un’ampia bibliografia, questa antologia critica si propone di tracciare le linee guida della poesia dialettale di una regione poco estesa, ma con divisioni territoriali e caratteristiche storico-sociali che hanno determinato una situazione linguistica assai diversificata. Dopo avere esplicitato le ragioni dell’isolamento culturale, […]

Leggi di più…

Ischitella dei quarantatré poeti

Perché quarantatré autori di varie parti d’Italia hanno scritto poesie dedicate a un piccolo centro nel Parco Nazionale del Gargano? La risposta immediata è che Ischitella da tredici anni è sede di un concorso nazionale di poesia in dialetto, il “Premio Città di Ischitella-Pietro Giannone”, concepito dal compianto Achille Serrao, portato ad effetto negli anni […]

Leggi di più…