Haiku di Fabia Ghenzovich

  Siamo alla seconda raccolta nel dialetto nativo per la Ghenzovich, che aveva esordito in tale registro già nel 2018 con la plaquette Se ti la vardi controluse (Supernova edizioni), interamente focalizzata su Venezia, venendo così ad affondare i propri passi sull’accidentato terreno dell’essenzialità sia nella precedenza accordata al medium linguistico, sia per quanto riguarda […]

Leggi di più… from Haiku di Fabia Ghenzovich

Arcorass/Rincuorarsi di Maria Lenti

  Leggendo Arcorass si è catturati dalla ‘naturale’ mescolanza di lingua e dialetto urbinate, che procede senza forzature in un ininterrotto dialogo della poeta con se stessa come con persone amiche. È un tratto particolare poiché spesso il dialetto usato in poesia riceve una cornice letteraria, un’impostazione che, se lo rende stilisticamente più efficace, al […]

Leggi di più… from Arcorass/Rincuorarsi di Maria Lenti

«La futugrafì dla veritê». Intorno ai Sonetti romagnoli di Olindo Guerrini

  A buon diritto il talentuoso e versatile Olindo Guerrini (1845-1916) può essere considerato come l’antesignano più credibile, l’autorevole e robusto «ceppo vecchio», dei poeti dialettali romagnoli, santarcangiolesi e non. Molteplici e assai diversificate furono notoriamente le sue prove letterarie, firmate con il proprio nome o con i numerosi noms de plume: Lorenzo Stecchetti sopra […]

Leggi di più… from «La futugrafì dla veritê». Intorno ai Sonetti romagnoli di Olindo Guerrini

Par Creisto inseina imbroio di Loredana Bogliun  

  «Lingua di antica civiltà. Ancestrale. Maturata nell’intimo. Un pegno, una risposta alla recisione che ha sconvolto i destini delle genti istriane»: è opportuno partire dalla definizione, data dalla Bogliun nella premessa La mia voce, dell’antico idioma di Dignano d’Istria per addentrarsi nell’inscindibile legame di questa poesia con il suo luogo d’origine. Va subito precisato […]

Leggi di più… from Par Creisto inseina imbroio di Loredana Bogliun  

Tremùr di Alberto Zacchi

  “Dedicato a Carla/ e a tutti coloro che soffrono/ del morbo di Parkinson/ e a chi se ne prende cura” Nella dedica, c’è tutta l’intenzione dell’Autore e il senso della sua raccolta; in particolare, dicendo “soffrire del” invece di “soffrire per” egli afferma l’unità malato-malattia, il percepire la malattia come parte di sé e […]

Leggi di più… from Tremùr di Alberto Zacchi

Il viaggio all’indietro e in avanti, Sence presse, di Nelvia Di Monte

  Tutte le strade sono buone per tornare al luogo da cui siamo partiti, e la   poesia è una di queste, anche se “La poesia ha solo parole per tradurre in segni questa fluida complessità della vita”, scrive Nelvia Di Monte nella pagina introduttiva a Sence presse (Senza fretta, Cofine, 2022), raccolta suddivisa in tre […]

Leggi di più… from Il viaggio all’indietro e in avanti, Sence presse, di Nelvia Di Monte

La poesia romanesca Di Mario Dell’Arco. A 25 anni dalla scomparsa

  Non ho avuto il piacere di conoscere di persona Mario Dell’Arco, ma ho costantemente seguito la sua attività di poeta e di promotore culturale. Inoltre, ho imparato ad apprezzarne le qualità dell’animo, la gentilezza dei modi, la squisitezza dei sentimenti attraverso una parca ma significativa consuetudine epistolare, occasionata, per lo più, dalla pubblicazione delle […]

Leggi di più… from La poesia romanesca Di Mario Dell’Arco. A 25 anni dalla scomparsa

Nostos e algos in Sence presse (Senza fretta) di Nelvia Di Monte

  In Sence presse (Edizioni Cofine, 2022) della poeta friulana Nelvia Di Monte il sentimento ricorrente sembra essere il lancûr, che l’Autrice rende in lingua italiana con ‘nostalgia’, legando insieme, secondo l’etimo, nostos e algos – ritorno e dolore. Lo si coglie fin dalla prima poesia della raccolta (La vie par tornâ > La via […]

Leggi di più… from Nostos e algos in Sence presse (Senza fretta) di Nelvia Di Monte

Il neo-volgare. Poeti siciliani contemporanei

  Per la Casa Editrice Carabba, nella Collana Diramazioni diretta da Giovanni Tesio, è stato pubblicato uno studio critico-analitico corredato da schede biobibliografiche inerenti una rosa di autori di poesia contemporanea in dialetto siciliano. Dalle carte dell’isola – Il libro della poesia neo-volgare siciliana oggi (2021), a cura di Gualtiero De Santi e Renato Pennisi, […]

Leggi di più… from Il neo-volgare. Poeti siciliani contemporanei