I Poeti di Periferie di Achille Serrao

Franco Brevini, ne La poesia in dialetto dalle origini al Novecento (collana I Meridiani, Mondadori 1999), del secolo appena concluso antologizzava i poeti nati prima del 1940 e degli altri, esclusi per ragioni anagrafiche, presentava una panoramica nell’introduzione al terzo volume.  Considerando che l’“officina della poesia dialettale è in pieno fermento e, contro ogni previsione, […]

Leggi di più…

Questa terra che bestemmia amore

  Questa terra che bestemmia amore (Roma, Edilet Editrice, 2009, euro 10,00) è l’ultima raccolta di Maria Lanciotti. Scrive Michele Tortorici nella Prefazione al volume: «A chi legge queste poesie è evidente che per Maria Lanciotti era urgente fare un bilancio della storia trascorsa e di quella presente, non senza uno sguardo sul futuro. Ma […]

Leggi di più…

Dino Artone e il suo Intimo immaginario

"Non è poi così intimo questo immaginario – afferma nella prefazione al libro il prefatore Elio Pecora – se, pure con i metri diffusi dell’ironia, misura il mondo e, rinnegandolo, ne assume con le sue innumerevoli mancanze gli aspri amori, le contrastate dolcezze. Se a una prima lettura questo libro di Dino Artone si presenta […]

Leggi di più…

Quell’ombra di memoria

A pochi mesi una dall’altra sono state pubblicate due raccolte poetiche di Giuseppe Rosato: Lu scure che s’attonne, in dialetto abruzzese, e La distanza. Molte le differenze ma unica la profondità da cui la poesia attinge: rendere visibile la presenza dentro l’assenza mantenendo vivo un legame con la persona amata, compagna di una vita, nonostante […]

Leggi di più…

Poesie motociclistiche

I soci Moto Guzzi Roma creano il primo libro di poesie motociclistiche, nate spontaneamente dai fatti accaduti e commentati sul forum dell’associazione. Il libro di 24 sonetti con tanto di botta e risposta tra gli autori, illustrato da Antonello Riommi e composto da 51 pagine è disponibile in due formati. A copertina morbida e nel […]

Leggi di più…

Le “Radici perdute

“Radici Perdute” – Introduzione di Antonio Spagnuolo   Raccolta tra le più intense, che segna un punto di riferimento ben preciso nell’arco del proporre esperienze culturali, impegno sociale ed umano, alla scoperta di nuove e sempre affascinanti dimensioni della parola. Ciò che sembra naturale, in particolar modo per lo scrittore, è sempre un’illusione di quel flusso […]

Leggi di più…

Le rondini di Manet – L’arbitrio e la necessità

Pubblichiamo la prefazione di Alessandro Fo al libro di "Le rondini di Manet"  di Anna Elisa De Gregorio, in uscita da Polistampa di Firenze. La raccolta di esordio di Anna Elisa De Gregorio meraviglia per la nitidezza e la maturità del timbro poetico. Un piccolo mondo, privato ma universale, vi si raccoglie all’insegna di una […]

Leggi di più…

Verso l’Altrove

Nel nuovo volume di versi Verso l’Altrove Livia Naccarato riprende alcuni temi già trattati in altre sillogi ma con una più marcata intensità lirica e con un lessico che denota maturità poetica formale e visionaria. In questa monodia, perché tale si deve ritenere la raccolta per la corale liricità espressa con potenza incisiva e patica […]

Leggi di più…

Riletture – L’albero rosso di Patrizia Fanelli

Patrizia Fanelli (L’albero rosso, Roma, Cofine, 2004) parte dai dati quotidiani più domestici e ovvi e li riscatta dalla loro ovvietà astraendoli (e astraendosi) in pensieri suoi, che sono riflessioni o semplici considerazioni o procedimenti per metafore. Questo processo mentale è scoperto nel brano a p. 38, “Gli orli”. Parte dalle faccende quotidiane più scontate: […]

Leggi di più…

Quando sarà stato l’addio

Dopo diverse sillogi di poesie nel dialetto veneto di Agna, suo paese d’origine, Luigi Bressan con Quando sarà stato l’addio? presenta  un’ampia raccolta in lingua. Viene spontaneo cercare la necessità espressiva sottesa al cambiamento di codice linguistico, all’interno dei molti elementi di continuità con Vose par S. (Collana “La barca di Babele”, Meduno, 2000 – […]

Leggi di più…

Nel Gasometro di Sara Ventroni

Bisognerebbe leggere Nel Gasometro (Le Lettere, 2006, euro 18), lavoro ‘polimaterico’ della performer romana Sara Ventroni, partendo dal racconto La buca del dollaro, per dare una risposta ai dubbi avanzati da Renato Barilli sulla presunta gratuità dell’ossessione su cui poggia l’intero Sammelwerk  ventroniano, illustrato da un interessante bolo-laboratorio di schizzi e scartafacci. Non è difficile, […]

Leggi di più…

Marciani: il dolore e la parola

Roma, 5 marzo 2007. – Di Marcello Marciani, la rivista Periferie si è occupata più volte, ha seguito il suo lavoro scommettendo ad ogni uscita editoriale su un’ulteriore crescita del suo operare riservato, nell’artificina di parole, forme e strutture che individuano uno stile. Si diceva, in una delle occasioni di interesse per il suo fare,  che […]

Leggi di più…

Una antologia del secondo Novecento

Dall’antologia pubblichiamo anche brevi note e poesie di Antonella Anedda>>, Dario Bellezza>>, Giuseppe Conte>> e Rodolfo Di Biasio>>. Neanche questa antologia, dal titolo Tre generazioni di poeti italiani, curata da Francesco De Nicola e Giuliano Manacorda, apparsa presso l’editore Caramanica di Minturno nel 2005, si sottrae ad alcuni preconcetti infaticabili che determinano ad ogni loro uscita […]

Leggi di più…

Nel corpo vivo dell’aria

Come nella precedente Ionio e altri mari, anche in questa nuova raccolta di poesie il paesaggio diviene lo snodo di esperienze umane ed espressive: non un generico sfondo ma un dispiegarsi di ambienti reali, percorsi e vissuti come tutti i luoghi in cui concretamente il corpo, gli affetti, il pensiero trovano dimora e, con essa, […]

Leggi di più…

20th Century Vox

In un tenero quanto più intenso e conciso gioco di flash, fotogrammi, istantanee, illusioni, speranze e passioni, Sergio D’Amaro, autore di 20th Century Vox (Carabba Editore, Lanciano, 2009, euro 12), libro misto di prosa e poesia, nonché piacevole parafrasi della major cinematografica americana, trascina con sé il ricordo di storie e di celebri personaggi del […]

Leggi di più…