Poeti Del Parco

Poesia dalle Periferie del Mondo

Roma in stampa. Le riviste di cultura romana oggi

Le case editrici EDILAZIO e PAGINE promuovono un Convegno sul tema: Roma in stampa. Le riviste di cultura romana oggi, riservato alle testate attualmente stampate e distribuite in cartaceo.Il Convegno si terrà giovedí 18 ottobre 2018, ore 10,30 – 18,30 presso la Sala Capitolare del Palazzo dei Domenicani Chiostro di Santa Maria sopra Minerva in […]

Leggi di più…

Dentro l’In-canto di Rita Gusso

Roma,8 ottobre 2018 – Rita Gusso nata a Caorle nel 1956, vive a S. Vito al Tagliamento. È autrice di opere in italiano e dialetto caorlotto. Pubblica in questo dialetto Tata nana, Campanotto edizioni 2002, nel 2013 Gris de luna, Campanotto edizioni, vincitore del premio nazionale “Salva la tua lingua locale” 2015, In-canto, Il Convivio […]

Leggi di più…

Una pesca animosa

[OTTOBRE 2018] Una pesca animosa. Poesie 1960 – 64, di Achille Serrao, Prefazione alla II edizione di Manuel Cohen, Collana “I libri di Achille Serrao” n. 1, Roma, Edizioni Cofine; il libro contiene anche una cronologia della vita e delle opere con alcune fotografie, ISBN 978-88-98370-44-3, pp. 64, € 15,00. ———————————— NOTA DELL’EDITORE. – Siamo […]

Leggi di più…

Breve inventario di un’assenza di Michele Paoletti

Con un dettato che ha nella chiarezza, nella capacità di raggiungere e colpire chi legge senza perdersi in giri tortuosi, i testi di Breve inventario di un’assenza si muovono tra i poli dell’evocazione del passato, espressa al tempo imperfetto, e della prefigurazione dell’avvenire, che appare, come è naturale aspettarsi, al tempo futuro. Il convitato di pietra dei […]

Leggi di più…

Le mie radici di Agnese Monaldi

Il titolo, pur significativo, restringe forse l’angolo di lettura del libro: non ci sono solo le radici, ma il fusto, i rami, la chioma, le gemme nuove di una personalità poetica ed umana ricca, ma espressa con semplicità. Sappiamo che spesso, ciò che appare semplice, in realtà è un mondo ricco, ma sfrondato e pulito […]

Leggi di più…

Voci dal grembiule d’aria di Giacomo Vit

   In un percorso ormai quarantennale, due tratti ben riconoscibili caratterizzano la poesia di Giacomo Vit: innanzi tutto la tensione etica di una scrittura sempre attenta alla vita delle  persone, in particolare degli umili ed emarginati, di chi si trova in balia di avvenimenti epocali, difficili da contrastare mantenendo intatta la propria umanità. Un filo […]

Leggi di più…

Per non scavalcare il cielo di Giulia Sottile

C’è un respiro delicato e allo stesso tempo resistente, nella raccolta poetica di Giulia Sottile Per non scavalcare il cielo (Catania, Prova d’Autore 2016). Qualità e consistenza di una essenzialità radicata nel profondo, che rifugge dall’apparire, per essere, sempre e comunque, in ascolto, accogliere le istanze interiori di quiete inseguendo un cuore che guizza / […]

Leggi di più…

Seràie di Ivan Crico una raccolta poetica coinvolgente

Un libro di poesie coinvolgente, originale e per lo stile che per il contenuto, versi-testamento degli ultimi e dei diseredati, di uomini e donne sopraffatti dalla violenza quotidiana, dal pregiudizio e dalle guerre, ciascuno con un nome e una storia da raccontare attraverso la sensibilità di un autore la cui indubbia magistralità espressiva mai cede […]

Leggi di più…

Crisi e Parola. Composizioni metroritmiche di Raffaello Utzeri

«Trasportare senso, liberarlo da una cattività babilonese che appare permanente, trasbordarlo oltre le cortine del fumo soporifero e mendace, spacciato, quest’ultimo, per “sentimento popolare”, è attività che pone chi la esercita in una condizione di passeur,  di chi organizza trasporti di clandestini oltre confine.»: ciò che ho affermato in riferimento al mio intendere l’esercizio della scrittura può, anzi […]

Leggi di più…

Evandro Marcolongo ed Antonio Di Jorio, due padri della canzone abruzzese

Evandro Marcolongo era il poeta, il musicista Antonio Di Jorio, entrambi atessani, amicissimi per la pelle, nonostante che il primo, essendo nato nel 1874, fosse più anziano del secondo, classe 1890. Il loro era un rapporto improntato ad una schiettezza senza riserve, talora piuttosto rude da parte di Antonio, spesso bonariamente canzonatoria da parte di […]

Leggi di più…

Prima che il tempo muoia di Antonio Saccà

 Un vulcano, un mare in tempesta che squassa le rive e gli scogli; un crescendo sinfonico che sfocia in un fortissimo; lo stadio che esplode nel grido del gol… Immagini evocate da una prima lettura della poderosa raccolta Prima che iltempo muoia con poesie e prose del Saccà. Si rimane annichiliti dal pensiero che scava […]

Leggi di più…

L’albero della vita di Bruno Lijoi

La scelta del titolo per una raccolta poetica è forse la cosa più difficile, dovendo questo rispondere a criteri di originalità e di novità; così accade che si scelgano titoli suggestivi di tutt’altra poesia da quella raccolta o che non rispondono pienamente alla scrittura poetica. Nel caso di Lijoi, la scelta -certo non originale- ha […]

Leggi di più…

Etcetera di Maria Grazia Insinga

Etcetera di Maria Grazia Insinga dischiude cieli e lande e flutti situati – e scovati – in luoghi discosti. Da altri relegate, forse per pavido sentire, da altri messe al bando, “tutte le altre cose” si manifestano qui come metamorfosi moltiplicate, oltre le rassicuranti versioni ufficiali, al di là dei miti addomesticati e delle dicerie annacquate. […]

Leggi di più…

Fiore di stecco di Rosangela Zoppi

  Chi scrive in “due lingue” non può non possedere la capacità di immedesimarsi in modi di pensare diversi, in atmosfere dissimili e a volte ne risente o il pensiero, o la costruzione poetica: è difficile di conseguenza tenere alta la tensione lirica ed il lettore se ne accorge. Altre volte il poetare in lingua […]

Leggi di più…