Poeti Del Parco

Poesia dalle Periferie del Mondo

Dies in tundu-girogiorni di Maria Grazia Cabras

  Nella Nota introduttiva l’autrice presenta la genesi di questo libro “nel segno di una piena e, in qualche modo, esclusiva fedeltà all’ascolto”. Seguendo tale indicazione, la lettura della prima sezione si ritrova immersa nel succedersi di brevi testi, ciascuno racchiuso in sé ma legato agli altri come differenti note di un unico canto che […]

Leggi di più…

dies in tundu di Maria Grazia Cabras: in ascolto di voci bambine

Nella raccolta dies in tundu (girogiorni), pubblicata in ottobre da Edizioni Cofine, Maria Grazia Cabras, come in altre sue opere, al sardo nuorese affianca e alterna la lingua italiana, in una diglossia vissuta come «condizione dell’anima che si ri-vela attraverso suoni parole gesti inerenti al complesso attuarsi di un’ardua identità»[1], senza che l’un codice sia piegato a […]

Leggi di più…

Saragei Antonini. Genealogia femminile in a virina

  In una situazione stanziale, un interno domestico che si chiama casa, si chiama corpo, Saragei Antonini incontra sogni, visioni e realtà e ne assorbe forme e colori malgrado I vitra lòddi (i vetri sporchi) e l’acqua sicca/ ca vèni ri fòra e arresta intra – ’na passata ri mànu – ’na carìzza – chista […]

Leggi di più…

Lo spazio del cuore di Giovanni Pacella

Fecondo autore in lingua e in dialetto partenopeo, dove forse offre il meglio di sé, Giovanni Pacella raccoglie in questo libro  sue prospettive e visioni, grazie al cuore dilatato da ampi orizzonti marini -per la sua professione – e “insaporito” dall’aria salmastra. In sonetti classici e variati, declina sentimenti, persone, malesseri, panorami, in un linguaggio […]

Leggi di più…

Una nuova raccolta poetica di Maria Grazia Cabras

È uscita, in questi giorni, una nuova raccolta di poesie, in lingua e in dialetto nuorese, di Maria Grazia Cabras, intitolata dies in tundu.girogiorni (Edizioni Cofine, Roma, 2020), la sesta, se non andiamo errati, dopo  Viaggio sentimentale tra Grecia e Italia (2004), Erranza consumata (2007), Canto a soprano (2010), Bambine meridiane (2014) e Bestiario dell’istante. […]

Leggi di più…

Krankenhaus di Luigi Carotenuto

Una scrittura che si muove tra scatti e indolenza, breve eloquio e allusioni, informa le pagine di Luigi Carotenuto in Krankenhaus (Gattomerlino, 2020); disincantata forma espositiva di constatazioni/riflessioni fulminee di un discorso poetico che a volte pare subire una secca battuta d’arresto come di fronte a una porta chiusa. Il dolore della mente è tale […]

Leggi di più…

Dies in tundu – girogiorni di Maria Grazia Cabras

  Maria Grazia Cabras ci offre in Dies in tundu – girogiorni, “frammenti” poetici, alternando la musicalità litanica del sardonuorese ad una quasi-traduzione in lingua, in un suggestivo e fascinoso dialogo, al quale ci introduce il titolo stesso. Girogiorni, giorni in tondo, girotondo: proprio i bambini, con i loro giochi goduti in  un continuo presente, […]

Leggi di più…

Poesie romane di Paolo Emilio Urbanetti

  “…io scrivo pe’ restacce meno male/ o forze pe’ cercà ‘n antro finale/ de quello che ciò scritto ner destino. “è un po’ l’intento di tutti, o quasi, gli scrittori, in versi o in prosa; l’Autore aggiunge però una nota originale: cercare almeno un finale diverso da quello stabilito. Per il poeta omerico, ispirato […]

Leggi di più…

Quando fioriscono le tamerici. Poemetto di Cristina Polli

  Con un preludio che inserisce la raccolta in una cornice di ascolto e di accoglienza, le venti composizioni del poemetto di Cristina Polli, Quando fioriscono le tamerici (Prefazione di Alessandro De Santis, FusibiliaLibri 2020, in un’edizione impreziosita dalla grafica e dalla cura editoriale di Dona Amati), dispiega e sviluppa temi e itinerari di una scrittura che […]

Leggi di più…

Oasi nel deserto

  [OTTOBRE 2020] Oasi nel deserto, di Salvatore Uroni, poesie in lingua italiana, Edizioni Cofine, Roma 2020, pp. 80, euro 14,00 ******** IL LIBRO Oasi nel deserto è un viaggio nella vita, nel mondo, nella storia e all’interno di se stessi. Viaggio che svela la vita in ogni granello di sabbia: “Sono sabbia anch’io, volo […]

Leggi di più…

Maria Grazia Cabras: dies in tundu-girogiorni d’infanzia

  Porsi in ascolto del mondo e delle sue voci, dei palpiti, del battere di ciglia con cui si coglie e si custodisce «il divenire della Storia e delle singole storie individuali»; dare udienza alla fanciullezza, alla ’’Infanzia vissuta” e alla ‘‘Infanzia vivente’’ in una sorta di girotondo che abbraccia, tiene insieme lontananza e prossimità […]

Leggi di più…

A macchia e u jardinu di Giuseppe Cinà

Dice l’Autore nella sua Nota: L’opera si compone di due parti “Racconto di Sparauli” e “Zia Rosa”, che mettono a confronto il “racconto del nuovo abitante, siciliano e dell’abitante nativa” in un’architettura “solo in parte ricercata” ma in in gran parte “emersa naturalmente in corrispondenza ai due motivi poetici dominanti: la natura (come comunità di […]

Leggi di più…

Ricordando il Poeta nella Giornata Achille Serrao 2020

  Il Centro Studi Achille Serrao e l’Associazione Periferie da 8 anni organizzano, in ottobre, in occasione dell’anniversario della nascita e della morte un nuovo evento dedicato al Poeta. Quest’anno, a causa delle grandi difficoltà di organizzare “in presenza”, l’evento sarà “virtuale”. Amici, poeti, critici o estimatori dell’opera letteraria di Serrao sono stati invitati a […]

Leggi di più…

Giornata Achille Serrao 2020. Evento on line

  Amici, poeti, critici o estimatori dell’opera letteraria di Serrao (che si sono prenotati) daranno vita a un incontro sulla piattaforma ZOOM Sabato 17 ottobre 2020 dalle 18.00 alle 19.30. Interverranno brevemente leggendo o commentando una poesia o un’opera di Achille Serrao. Coordineranno l’evento Anna Maria Curci, Manuel Cohen e Vincenzo Luciani. Coloro sono impossibilitati […]

Leggi di più…