Poeti Del Parco

Poesia dalle Periferie del Mondo

Con il lapis* #19 – . come cosa viva di Maristella Diotaiuti

  Con il lapis* #19 Maristella Diotaiuti, . come cosa viva. Postfazione di Floriana Coppola, Terra d’ulivi Edizioni 2021 è questo incauto ritornare che mi stride la pelle e non mi fa parlare sotto sguardi affamati fingendo tenerezza onde di fitte moltitudini hanno pareti d’oro compatto qualcosa porti in soccorso lesti e veloci a una a […]

Leggi di più… from Con il lapis* #19 – . come cosa viva di Maristella Diotaiuti

Il 2-3 settembre 2022 il XIX Premio nazionale Città di Ischitella-Pietro Giannone

Il 2-3 settembre 2022 si terrà la premiazione della XIX edizione del Premio nazionale Città di Ischitella-Pietro Giannone per una raccolta inedita nei dialetti d’Italia. Il Premio ha cadenza annuale ed è organizzato dal Comune di Ischitella in collaborazione con L’Associazione culturale «Periferie». Il programma si articolerà in due giorni e prevede Venerdì 2 settembre […]

Leggi di più… from Il 2-3 settembre 2022 il XIX Premio nazionale Città di Ischitella-Pietro Giannone

Scappata di bocca

  Ponendo programmaticamente a tema, già a partire dal titolo, la stessa scrittura poetica in dialetto, il terreno e il tempo di una sua possibilità, in Provi di lingua matri, Edizioni Novecento 2019,  Maria Gabriella Canfarelli si confronta per la prima volta con la materia oscura di uno specchio che, non senza ostinazione, e lungamente, […]

Leggi di più… from Scappata di bocca

Ricordando Giuseppe Gaetano Castorina (1939-2013)

  Nel periodo estivo sono solito fare pulizia nel mio computer. Un esercizio, al tempo stesso, noioso e talvolta sorprendente. Infatti mentre riguardavo la cartella dedicata al compianto amico professor Giuseppe Gaetano Castorina, sono rimasto sorpreso dalla lettura di questo file, titolo: “Berenice1”, che contiene cose per me sorprendenti e comunque degne da essere ricordate. […]

Leggi di più… from Ricordando Giuseppe Gaetano Castorina (1939-2013)

Giuseppe Rosato. Sentire il tempo, Tra véje e sonne.

  Un andamento colloquiale dal sapore intimo nell’amorosa corrispondenza in versi tra l’uomo e il tempo dell’esistenza – quella operosa, piena di sensibilità di un intellettuale prestigioso, Giuseppe Rosato, attivissimo in diversi ambiti della nostra letteratura. In Tra véje e sonne, libro di versi scritto in dialetto lancianese (Carabba, 2021, collana Diramazioni diretta da Giovanni […]

Leggi di più… from Giuseppe Rosato. Sentire il tempo, Tra véje e sonne.

Quanti di prossimità di Giorgio Rafaelli

  “Anche quando l’ingegneria dell’abbandono ha ormai traghettato dall’altro lato dell’attesa obbligando ad essere qualcos’altro – consci di aver sostato soltanto in un’altra destinazione parziale – resta sempre almeno un quanto di prossimità ineliminabile.” Sintesi a mio vedere perfetta di questa silloge che si snoda attraverso quattro stazioni, tutte fortemente evocative e simboliche: Ritorni, Ingegneria […]

Leggi di più… from Quanti di prossimità di Giorgio Rafaelli

Trilogia del Medio Oriente. La morte negli occhi e nelle parole di Garous Abdolmalekian

  Quale ricordo negli occhi di un bambino, nella sua anima e nel cuore, nelle sue parole di giovane e poi di adulto, rievocative gli anni del conflitto Iran-Iraq degli anni Ottanta del secolo scorso? Quando il passato non è mai veramente passato ma si perpetua senza soluzione di continuità sino ai giorni nostri?  Con […]

Leggi di più… from Trilogia del Medio Oriente. La morte negli occhi e nelle parole di Garous Abdolmalekian

Il Premio Ischitella-Pietro Giannone

  IL PREMIO NAZIONALE DI POESIA NEI DIALETTI D’ITALIA ISCHITELLA-PIETRO GIANNONE   Il progetto e gli scopi  Il Premio nazionale di poesia nei dialetti d’Italia “Città di Ischitella Pietro Giannone”, nato nel 2004 e giunto con successo crescente nel 2022 alla sua diciannovesima edizione, è inserito nel più vasto progetto denominato: ISCHITELLA CITTA’ DELLA POESIA. […]

Leggi di più… from Il Premio Ischitella-Pietro Giannone

La mia Roma a piedi di Vincenzo Luciani

  È singolare l’itinerario formativo di Vincenzo Luciani: nato a Ischitella sul Gargano, vissuto da ragazzo, per qualche tempo, in Umbria, trapiantato giovane lavoratore e poi attivissimo politico e sindacalista nell’operosa Torino, è approdato finalmente a Roma. Qui ha svolto e ancora svolge instancabilmente la sua attività di giornalista, studioso, editore, poeta, scopritore di nuovi […]

Leggi di più… from La mia Roma a piedi di Vincenzo Luciani

Per Franco Dionesalvi

  La mattina del 6 luglio 2022 si è spento a Milano l’amico e poeta Franco Dionesalvi. Con commozione e con un sentimento di profonda riconoscenza per la bellezza della sua scrittura e per la genialità operosa di tanti progetti, che a lui devono la nascita e lo sviluppo, ne ricordo qui i tratti, ripercorrendo […]

Leggi di più… from Per Franco Dionesalvi