POETI PER ISCHITELLA – 36 – Achille Serrao

 

ACHILLE SERRAO

(Dialetto campano)

 

 

’A CASARELLA ’E VICENZINO

 

Per Vincenzo Luciani

 

Nu muorzo ’e vita cu nu poco ’e vocca

vola ll’auciéllo pe’ truvà ’a mangianza

(e chi t’ ’a dà… ma ’o dulore ’mparanza?

’A sciorta fa accussì: a chi attocca attocca…)

Dint’a stu cunto ’e terra ll’aucelluzzo

spetaccia suone ’a n’accisaglia ’e viento

sparagna core e voce, dà nu tuzzo

’nfacci’ô celèste e canta miccio e a stiénto

’a canzone

sul’isso, vìdulo d’aria

’ncopp’a nu filariéllo ’e panne stise

d’ ’a casarèlla ’e Vicenzino.

E tuttavòta chistu canto acciso

se sperde

e Ischitella nce s’addorme ’nzino.

 

 

 

Della poesia di Achille Serrao forniamo in anche le versioni in spagnolo (di Emilio Coco) e in inglese (di Luigi Bonaffini), tratte dal libro La Soglia, El umbral, The threshold (Roma, Ed. Cofine, 2013).

 

 

La casa de Vicentino

 

Un mordisco de vida con el pico apretado

vuela el pájaro para hallar la semilla

(¿y quién te da… el dolor a cambio?

así es el destino: a quien le toca le toca…).

En este cuento de tierra el chochín

arranca sonidos a un torbellino de viento

guarda corazón y voz, le da un golpe

al azul y canta flébil y a duras penas

la canción

él solo, viudo de aire

sobre una hilera de ropa tendida

de la casa de Vicentino.

Y sin embargo este canto aturdido

se difunde

e Ischitella se duerme en su regazo.

 

 

Vincenzino’s small house

 

A morsel of life held in a tight beak

the wren flies off to look for food again

(and in exchange who will give you… pain?

That’s how it goes: if it’s your turn you’re up the creek…).`

In this tale of earth the tiny bird

snatches away some sounds from a wind eddy

he spares heart and voice, he strikes upward

against the blue and sings the song, but feebly

and with the greatest effort

he alone, widowed of air

perched on a clothesline

outside Vincenzino’s house.

An yet his ragged song takes wing

and Ischitella falls asleep in it.

 

 

LA CASETTA DI VINCENZINO – Un morso di vita a becco stretto / vola l’uccello per trovare seme / (niente… ma il dolore in compenso? / così è il destino: a chi tocca tocca…) // In questo racconto di terra lo scricciolo / strappa suoni a un turbine di vento / serba cuore e voce, dà un colpo / all’azzurro e canta flebile e a stento / la canzone // lui solo, vedovo d’aria / su una filiera di panni stesi / della casa di Vincenzo. / E tuttavia questo canto tramortito / si diffonde // e Ischitella vi si addormenta in grembo.

 

 

ACHILLE SERRAO

ACHILE SERRAO – (Roma 1936-2012), poeta, scrittore e critico, è stato direttore fino al 2012 della rivista “Periferie” e del Centro di Documentazione della poesia dialettale “Vincenzo Scarpellino”. Ha pubblicato i libri di poesia in lingua: Coordinata Polare, 1968; Destinato alla giostra, 1974; Lista d’attesa, 1979; L’altrove il senso, 1987. Il 1989 segna il passaggio alla scrittura in dialetto (quello di Caivano, in provincia di Caserta, paese di origine del padre e nel quale ha trascorso per molti anni i periodi estivi). In dialetto ha pubblicato: Mal’aria, 1990; ’O suppierchio, 1993; ’A canniatura, 1993; Cecatèlla, 1995; Semmènta vèrde, 1996; Cantalèsia, 1999; Giro di casa, 2001; Disperse, 2008. Ha inoltre pubblicato libri di narrativa (Sacro e profano, 1976; Scene dei guasti, 1978; Cammeo, 1981; Cartigli, 1989; Retropalco, 1995) e di saggistica (su Luzi e Caproni), Via Terra. Antologia della poesia Dialettale, 1992; Presunto inverno. Poesia dialettale e dintorni degli anni novanta, 1999; Il pane e la rosa. Antologia della poesia napoletana dal 1500 al 2000, 2005; Poeti di Periferie, 2009. Una raccolta degli scritti critici sulle sue opere, con cronologia della vita e delle opere e bibliografia completa è in Achille Serrao, poeta e narratore* a cura di Cosma Siani (Roma, Ed. Cofine 2004). Sono stati pubblicati postumi i libri: La soglia/El umbral/The Threshold (Cofine, 2013), Achille Serrao, a cura di Luca Benassi (puntoacapo, 2013), Per Achille Serrao, a cura di Vincenzo Luciani

(Cofine, 2013). Nell’ottobre 2016 è stato pubblicato da Ed. Cofine ACHILLE SERRAO.Antologia a cura di Luca Benassi, Collana Aperilibri.

 

 

Di Achille Serrao, poeta e narratore a cura di Cosma Siani (Roma, Ed. Cofine 2004) è possibile scaricare il PDF https://www.poetidelparco.it/pdf/SerraoPoetaeNarratore.pdf

 

 

Video Ischitella 2005 Achille legge il testo prima riportato

https://youtu.be/IG12V1M-Bd4

Video del 2016 con presentazione del libro 43 poeti per Ischitella e lettura della poesia di Achille Serrao da parte di Giuseppe Massara

https://youtu.be/ohbwkabE9SU

 

 

 

da 43 Poeti per ischitella, a cura di Vincenzo Luciani, Introduzione  di Rino Caputo, pp. 72, illustrazioni, euro 15,00

 

Info sul libro:

https://poetidelparco.it/43-poeti-per-ischitella/?fbclid=IwAR3vPdx1DEscy7pGwKURPmOtxFUm4LtoHWeZUOT2tiYmM0eX5T0JqTDbi8M