Una poesia di Gian Piero Stefanoni tradotta in turco

Da Bahar Ulukan

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una poesia di Gian Piero Stefanoni che è stata tradotta in turco da Bahar Ulukan

 

Come il viaggio fosse gia’ fatto*

               per mia moglie Anna

Come il viaggio fosse già fatto
o come non fossi mai partito, qua
nella tua mano, dove è più fondo il cielo.

Cantare te, l’alba che ti rapisce
e che non torna quando mi lasci.

*- Il primo verso è tratto da Emily Dickinson

 

Tamamlanmış bir yolculuk gibi

                        Eşim Anna’ya,

Tamamlanmış bir yolculuk gibi*
ya da sen hiç yola çıkmamış gibi, burada
parmaklarının arasında, gökyüzü öylesine derin ki.

Şafak vakti bir şarkısın sen, güneşin dilinde
O güneş ki hiç geri dönmedi beni bıraktığında.

Traduzione di Bahar Ulukan. Aprile 2016