86 – PONZANO ROMANO

PONZANO ROMANO (205 m slm – 1028 ab., detti ponzanesi). A 51 km da Roma alle falde del Monte Soratte, su un terrazzo alla destra del fondovalle del Tevere, nel punto in cui il fiume riceve le acque dell’Aia e del Treja e forma una serie di meandri, tra cui il Fiasco (denominato così per la sua forma curiosa).
 
IL DIALETTO DI PONZANO ROMANO:
 
  1. I vocabolari e le grammatiche
 2. I proverbi e i modi di dire
 
3. I toponimi e i soprannomi
  
4. Canti – filastrocche-indovinelli – giochi – gastronomia – feste&sagre-altro
Feste e sagre. Festa patronale di San Sebastiano (fine settimana dopo il 20 gennaio e prima domenica di giugno). Festa della Madonna (8 settembre). Festa di San Nicola di Bari e Festa delle Zitelle (6 dicembre).
 
Fiera delle Primare
Apprendiamo dal libro Ponzano attraverso i secoli. Storia, Arte, Natura di Anna Maria Ramieri che si tratta di una manifestazione a carattere prettamente commerciale, nel corso della quale vengono esposte e vendute merci varie e macchine agricole; un settore importante è riservato al bestiame.
Il nome deriva dalla località in cui si svolge la fiera e che a tale scopo è particolarmente idonea: è infatti situata in pianura lungo la strada a nord di Ponzano, nel punto in cui da essa si diramano il diverticolo diretto a Portovecchio ed alcune strade che salgono verso il Soratte. L’istituzione risale all’anno 1876 e venne deliberata nella seduta del 26 marzo dal Consiglio comunale su proposta di un consigliere che dimostrò “come l’industria e il commercio hanno bisogno di maggiore sviluppo”, ricordando come a Ponzano non “vi è che una sola fiera in ogni anno, e questa nella prima domenica di giugno”.
 
La festa della Zitella
Il volume già citato di A. M. Ramieri ci informa che è inserita all’interno della festa patronale di S. Nicola del 6 dicembre ed è ricordata nello Statuto del 1627 e che prevede la processione, la sagra della bruschetta e la festa dotale della Zitella. Sabato sera, preceduta dalle allegre note della banda musicale, viene sorteggiata la “Zitella”: una giovane nubile di età compresa tra i 18 e 30 anni e alla quale viene assegnata una simbolica dote dall’Amministrazione comunale. Domenica mattina, la Zitella avrà un posto preminente nella processione religiosa così come nella sagra della bruschetta prevista per il pomeriggio.
Più elaborati erano anticamente i preparativi e lo svolgimento della festa documentata dal XVII secolo, ma di certo risalente ad epoca anteriore. Nel 1785 la dote era costituita dagli interessi del capitale frutto di una donazione istituita a tale scopo. Per essere ammesse al sorteggio erano categorici i requisiti: l’aver compiuto i 15 anni ed “esser nate da onesti parenti, di morigerati costumi; che conduchino una vita onesta; frequentino la dottrina cristiana, li SS.mi Sacramenti; e diano saggio della loro condotta”.
L’estrazione della Zitella avveniva “nella Cancelleria Priorale alla presenza di tutti i consiglieri nella vigilia di S. Nicola” e la mattina seguente la sorteggiata doveva “portarsi in chiesa a fare la confessione e comunione e pregare il Sig.re Iddio, per l’anima del Benefattore e nel tempo della messa cantata da detti Sig.ri Priori si debba consegnare la cedola della promessa di d.a. dote”. Venuto meno l’aspetto economico della dote, che apriva più sicure prospettive a ragazze povere, il valore della festa attuale consiste soprattutto nel segnalare all’attenzione del paese le giovani nubili che ai giorni d’oggi utilizzano la somma per festeggiare la buona fortuna con parenti e amici.
 
4.1 Canti
 
4.2 Filastrocche, indovinelli, invocazioni, scongiuri
4.3 I giochi
4.4 La gastronomia
 
5. I testi in prosa: il teatro, i racconti
 
6. I testi di poesia
 
Antologia
 
Cenni biobibliografici
 
Bibliografia
Luciani, Vincenzo e Faiella, Riccardo, Le parole salvate: Dialetto e poesia nella provincia di Roma; Litorale Nord, Tuscia romana, Valle del Tevere, Roma, Ed. Cofine, 2009
Ramieri, Anna Maria, Ponzano. La storia, i monumenti, il territorio, Roma, s. e., 1987.
Ramieri, Anna Maria, Gli Archivi Storico e Notarile del Comune di Ponzano Romano, s. l., s. e., [Tip. Don Guanella, Roma], 1993.
 
Webgrafia