Tormento fragile, raccolta poetica di esordio di Valentina Casadei

La scheda e una scelta di poesie

Tormento fragile è la prima raccolta della giovane poetessa Valentina Casadei, pubblicata a novembre 2018 da Bertoni editore, Chiugiana di Corciano (PG)

La sua “è una raccolta di poesie, caratterizzate da piccole battaglie personali contro assiomi generali. Il libro segna, infatti, l’evoluzione di quel pensiero complesso che è l’esistenza, come atto di coraggio. La dolorosa cognizione che esistere è fine a se stesso e che il concetto di clessidra diventa un lugubre conto alla rovescia e che non c’è modo per fermarlo”.

“La poesia – afferma in un’intervista Valentina Casadei – è proprio un’urgenza, un bisogno di tirare fuori quei pensieri che non possono appartenere solo a me. Perché è solo condividendoli che perdono tutta la loro capacità distruttiva. Molte mie poesie hanno un destinatario preciso, che è molto spesso diverso. Perciò non si tratta sempre dello stesso tu. Talvolta, dietro il tu, ci sono io, dall’altra parte dello specchio, che mi osservo con affetto e compassione”.

Ecco una sintetica scelta di poesie da Tormento fragile.

 

 

Quella camicetta di lino rossa

è come aria che avvolge il suo corpo.

Aria colorata,

aria dai bottoni di perla.

 

 

 

Nella notte

ci si ferisce con gli occhi

con sguardi che non accadono.

Il buio

ci invita a morire di fiducia.

 

 

 

Sintagmi di parole

abbandonate ai cani

hanno l’odore delle strade di Bologna

di piscio e sapone,

di marcio e già nuovo.

Perciò pellegrino

nutriti del volo immobile del falco

e acquista la sua eleganza.

 

 

 

SERA

 

Di sera,

tornata a casa,

percorrevo i sei piani di scale.

L’ascensore faceva troppo rumore.

Ti volevo impreparato al mio arrivo.

Volevo entrare

e trovarti,

spoglio,

ad aspettarmi.

Per capire come esisti

quando io non son con te.

 

 

Valentina Casadei, nata a Ravenna nel 1993, si è laureata in storia dell’arte al DAMS di Bologna e in regia e sceneggiatura a Parigi. Sceneggiatrice, poetessa e regista, abita a Parigi. Tormento fragile è la sua prima raccolta di poesia. Negli ultimi due anni ha girato due cortometraggi “Tutto su Emilia” (2016) e “I Nostri Giorni Benedetti” (2017), che sono stati selezionati e premiati in molti film festival internazionali.

 

 

Pubblicato il 3 febbraio 2019