[Ti aspetto col buio, nel buio]

Ti aspetto col buio, nel buio.

E se la tregua convince le bellezze

davanti a me – nel letto sfatto

saranno – o come presente

il cuore vandalo verso la fine

trova la tregua al nascere

e al morire – sintassi estrema

prima di morire, morire.

Unica parola vietata, sincope,

deragliata, la fine, di tutto…

Da Proclama sul fascino.