Pietro Stragapede: ’Nzià-mè

  Scrive l’Autore nella nota introduttiva:“Per renderci conto di quanto è bello e vivo il nostro ’Nzia-mè’ proviamo a tradurlo in italiano: “non sia mai che”… oppure “non accada mai che…”; l’augurio si perde in un giro di parole che finisce per diluire la carica beneaugurante di chi lo pronuncia e quasi si disperde. ’Nzia-mè’, … Leggi tutto Pietro Stragapede: ’Nzià-mè […]

Leggi di più… from Pietro Stragapede: ’Nzià-mè