ALTRE LINGUE – Achille Serrao alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

Il programma dell'Incontro e Reading di poeti nei dialetti e nelle lingue d’Italia del 22 marzo 2019

Presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, viale Castro Pretorio, 105 si terrà venerdì 22 marzo 2019 – ore 16-19 l’Incontro e Reading di poeti nei dialetti e nelle lingue d’Italia intitolato ALTRE LINGUE – Achille Serrao organizzato in collaborazione con la BNCR da Associazione Periferie – Centro di documentazione della poesia dialettale italiana “Vincenzo Scarpellino”.

All’iniziativa che si terrà ogni anno potranno partecipare tutti gli appassionati della poesia dialettale mentre il Reading sarà ad invito dell’Associazione “Periferie” – Centro “Vincenzo Scarpellino.

Ecco il programma di venerdì 22 marzo 2019 – ore 16-19

Saluto del direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, Andrea De Pasquale

Saluto dei poeti Franco Loi e Roberto Pagan

READING DEI POETI condotto da Manuel Cohen e Vincenzo Luciani, direttori di “Periferie”

Partecipano i poeti: Ombretta Ciurnelli, Davide Cortese, Nelvia Di Monte, Alessandro Guasoni, Marcello Marciani, Vincenzo Mastropirro, Maurizio Noris, Salvatore Pagliuca, Fabio Maria Serpilli, Nevio Spadoni, Pier Franco Uliana, Rosangela Zoppi

Interventi musicali di Nuovo Coro Popolare – Bibliocanto – Nonsolocoro diretti dal Paula Gallardo Serrao

L’evento è inserito nel percorso di formazione ‘Poesia e plurilinguismo’ organizzato dal gruppo LEND di Roma in collaborazione con l’Associazione Periferie – Centro di documentazione “Vincenzo Scarpellino”.

I partecipanti riceveranno un opuscolo con i testi declamati dai poeti partecipanti al reading

 

L’evento si colloca nel quadro della donazione  da parte del “Centro “Scarpellino” di oltre oltre 3000 volumi nei dialetti d’Italia alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. Quest’ultima, considerato l’alto valore culturale del materiale, dal marzo 2018 l’ha fatto diventare parte integrante del patrimonio della BNCR e provvederà perché venga adeguatamente tutelato, catalogato secondo procedure idonee atte a renderlo accessibile agli studiosi (operazione attualmente in corso); non sia smembrato, ma mantenga la sua integrità e unitarietà. Inoltre saranno realizzate, in collaborazione con il Centro “Vincenzo Scarpellino”, iniziative di valorizzazione del Fondo e attività culturali legate alla poesia e alle lingue dialettali. Tra queste in particolare: 1) sarà organizzata ogni anno, dal 2019, presso la Biblioteca Nazionale, una giornata dedicata alla poesia nei dialetti d’Italia con la partecipazione di poeti da tutte le regioni italiane; 2) sarà realizzato annualmente un Convegno con la partecipazione di docenti dialettologi per fare il punto sullo stato di salute delle lingue locali.